Migranti, Trump: Paesi di merda? Mai usato quel linguaggio

Lester Mason
January 14, 2018

Dall'Africa all'America Latina si solleva un'onda di indignazione senza precedenti.

Una petizione alla quale Trump ha risposto "Perchè gli Stati Uniti dovrebbero avere tutta questa gente che arriva da questi paesi di merda". Dai suoi piu' stretti collaboratori invece zero commenti.

Il presidente Usa Donald Trump ha respinto la proposta bipartisan "Dreamer" sull'immigrazione avanzata da un gruppo di senatori perché non finanzia adeguatamente il tanto pubblicizzato muro lungo i confini con il Messico e perché lo ritiene "un passo indietro".

"Ignorante e razzista". Cosi' Hillary Clinton su Twitter commenta le parole di Donald Trump sugli immigrati da Haiti.


Da Dakar il presidente Senegalese Macky Sall ha pubblicato un tweet indignato e convocato, proprio come lo ha fatto il Botswana o Haiti, l'ambasciatore Americano nel paese. In una dichiarazione diffusa nella tarda serata del 12 gennaio, l'Unione africana, l'organizzazione internazionale comprendente tutti gli Stati africani, ha chiesto che il presidente Usa si scusi dopo aver definito alcuni Paesi "cessi" ("shithole countries").

"Cattivo affare - ha scritto -". E volevano che andassi a tagliare i nastro.

Secondo il quotidiano britannico Independent, Trump avrebbe aperto la nuova missione diplomatica a febbraio, ma ha interrotto il viaggio perché era scontento di non poter incontrare la regina.

Other reports by Iphone Fresh

Discuss This Article

FOLLOW OUR NEWSPAPER